BLOG

I segreti e l’uso del chicken loop nel kitesurf

Chicken loop tutto quello che c’è da sapere

chicken loop tutti i segreti
Chicken loop il collegamento tra te e la vela

Chicken loop chiunque va in kitesurf sa di cosa si tratta e a cosa serve visto che fin dall’inizio abbiamo avuto a che fare con questo importante accessorio il quale ci connette alla vela agganciandoci al trapezio. Quello di cui oggi voglio parlarti sono tutti quegli inconvenienti che possono succedere quando per troppa sicurezza o confidenza si sottovaluta l’effettiva conoscenza del chicken loop.

Esso è il collegamento tra te e il kite e proprio per questo è necessario conoscerne ogni sua funzionalità visto che potrebbe fare la differenza tra farsi male o no.

CHICKEN LOOP UNA SORPRENDENTE SCOPERTA 

Artofkitesurf ha fatto un’interessante ricerca suoi suoi allievi durante i corsi Schoolmaster e Personal. Su di un campione di 200 allievi il 90% non conosce come funziona il proprio chicken loop ovvero una volta sganciato trova serie difficoltà nel doverlo risistemare in pochi secondi.

Capiamoci meglio tutti sanno bene cos’è ma pochi sanno maneggiarlo con padronanza. Di questo 90% i tre quarti non provano a sganciarsi da mesi, oppure asseriscono di non ricordarsi di averlo mai fatto. Questo significa una cosa molto grave “primo è quello di non sapere se funziona correttamente. Secondo non conoscere quello che succede quando lo si aziona. Terzo non avere la mente allenata e pronta in caso di necessità. Oltre a tutto questo manca anche la necessaria manualità nel risistemarlo velocemente” risultato? Poca sicurezza per te e gli altri.

LA CONSAPEVOLEZZA DI UN USO EFFICACE DEL CHICKEN LOOP

Tu sai benissimo che potresti avere bisogno di sganciarti sia a terra che in mare. Consideriamo un evento che potrebbe tranquillamente succedere durante una tua sessione. 

Se fossi costretto a sganciarti per vari motivi oppure il chicken loop salta fuori dal gancio del trapezio in maniera fortuita per un tuo errore mentre sei a 300/400/500 metri da riva saresti in grado di risistemare il tutto e riprendere la tua surfata? O quanto meno arrivare a riva con il kite in volo? Certo che se hai difficolta a farlo con i piedi in spiaggia speranze che tu possa farlo in mare sono praticamente nulle, con la conseguenza di essere in balia degli eventi vedendoti costretto nella migliore delle ipotesi a fare il surf rescue ammesso e consesso che tu sappia eseguirlo senza problemi.

Spero che tu capisca il vasto campo delle sicurezze e i loro usi in questo sport troppo spesso sottovalutati. Quindi il primo consiglio che ti do è quello di guardare se e come funziona il tuo chicken loop e assicurarti di essere in grado di ripristinarlo ad occhi chiudi perché potrebbe veramente fare la differenza in caso di necessità.

Il cheken loop può creare altri inconvenienti dati sopratutto da una tua grave disattenzione. Ti è mai successo di trovarti la barra in mano in piena potenza a causa di un accidentale fuori uscita del chicken loop dal gancio del trapezio senza darti una risposta valida all’accaduto?…Se fai parte di quelli a cui è successo ti svelo i motivi perché avviene questo spiacevole inconveniente che con vento forte è molto molto pericoloso.

CHICKEN LOOP E IL SUO SALTO DAL TRAPEZIO

Il primo vero motivo iniziale è la superficialità di molte persone nel praticare il kitesurf. Troppi dopo pochi anni se non addirittura mesi si sentono esperti padroni del mondo e invincibili eroi. La disattenzione in questo sport si può pagare molto cara.

Veniamo ai vari casi. Il più classico e ovvio è quello di dimenticarsi di inserire il finder di blocco che impedisce al chicken loop di cadere dal gancio del trapezio. Anche qui mi permetto di suggerirti di non alzare mai il tuo kite senza il finder inserito. Questa precauzione a mio parere è valida anche se sei un capace kiter. Avrai sicuramente modo di toglierlo una volta in acqua in maggiore sicurezza nel caso praticassi la disciplina del freestyle.

Altra situazione pericolosa è quando il finder è rotto o non ha più la dovuta rigidità. In questo caso rischi un’eccessivo movimento del chicken loop con l’inevitabile caduta dal gancio del trapezio.

CHICKEN LOOP E IL SUO ERRATO INSERIMENTO “FINDER”

Spesso si vedono queste situazioni di finder inseriti tra il gancio del trapezio e il chicken loop lateralmente
Spesso si vedono queste situazioni di finder inseriti tra il gancio del trapezio e il chicken loop lateralmente

Veniamo ai due casi di posizionamento sbagliato del finder. Come vedi nella figura succede alle volte di inserirlo nel chicken loop lateralmente Il Finder inserito in quel modo rischia di esercitare una pressione esterna con la possibilità di saltare fuori alla prima pressione del kite o urto accidentale. 

Uno dei classici errori di inserimento del finder nel chicken loop
Uno dei classici errori di inserimento del finder nel chicken loop

Altro caso molto più frequente specialmente con quei finder maggiormente flessibili è quello di inserirlo sopra al chicken loop. In questa situazione è come non averlo messo perché alla prima perdita di pressione del kite ti troveresti la barra in mano in piena potenza senza capire la motivazione. 

Il finder deve sempre stare tra l’anello in gomma del chicken loop e il bordo del gancio del trapezio e anche se ti sembra una cosa scontata ti assicuro che non è affatto cosi. Alcuni incidenti gravi sono avvenuti proprio per questa sottovalutata operazione a causa della troppa ed eccessiva confidenza e sicurezza.

Il giusto inserimento del finder tra chicken loop e gancio del trapezio facendolo girare ed entrare da sotto e non da sopra
Il giusto inserimento del finder tra chicken loop e gancio del trapezio facendolo girare ed entrare da sotto e non da sopra

È ovvio che il pericolo si alza in proporzione all’intensità del vento. Ricordati comunque che questo accidentale evento quando avviene non ha alcuna scusa o giustificazioni la colpa è sempre e solo tua. Certo che se le condizioni sono impegnative non guasterebbe alzare il kite con una mano e tenersi pronti con l’altra a usare tempestivamente le sicurezze nel caso ce ne fosse bisogno. 

Un ultimo ed ennesimo consiglio è quello di lasciare sempre immediatamente la barra nel caso te la ritrovassi in mano sganciata dal trapezio perché un secondo di troppo potrebbe causare loop o sollevamenti dal terreno molto molto pericolosi.

Questo è uno di quegli eventi in cui il leash agganciato davanti potrebbe darti una grande mano nel caso ti sentissi portare via. Mentre quello agganciato dietro ti toglierebbe la possibilità eventuale di liberarti tempestivamente dell’ala.

Il finder ti consiglio di farlo sempre girare sotto al chicken loop e non sopra
Il finder ti consiglio di farlo sempre girare sotto al chicken loop e non sopra

Guarda questa ultima immagine, anche se potrebbe sembrare d’essere inserito nel modo giusto, sappi che anche cosi non è proprio messo come dovrebbe. È sicuramente il modo meno pericoloso ma anche cosi non è esatto. Confrontalo con la precedente foto e ti accorgerai una maggiore armoniosità e logica d’inserimento del finder.

In conclusione questi sono alcuni consigli per la tua sicurezza.

  1. La tua troppa confidenza e sicurezza in questo sport può seriamente causarti dei pericolosi improvvisi problemi.
  2. Il leash della vela posizionalo sempre davanti al trapezio e non dietro.
  3. Controllare attentamente come hai inserito il finder nel cambio del trapezio.
  4. Lascia subito la barra nel caso fuoriesca il chicken loop dal trapezio.
  5. Liberati della vela appena avverti un pericolo imminente specialmente con vento forte.

Leggi anche questo articolo di Artofkitesurf “la fortuna nel kitesurf”

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su