BLOG

Stallo del kite segreti e grandi incubi nel kitesurf

lo stallo del kite

Stallo del kite

Stallo del kite e le sue conseguenze
Stallo del kite e le sue conseguenze

Stallo del kite è una di quelle cose che purtroppo succede spesso senza che si sappia veramente qual’è la causa. Non voglio descriverti complesse formule che certamente fanno bella figura ma che concretamente non ti lasciano assolutamente nulla. Quante volte ti sarà successo di vedere il tuo aquilone stallare all’interno della finestra di volo?Cioè rallentare arretrando il volo con la trealing edge verso l’acqua senza un apparentemente motivo? E quante volte ti sei sentito dire che la causa è il poco vento?

Quante volte ti hanno suggerito erroneamente che per evitare tale pericoloso evento la migliore soluzione, visto il poco vento è quello di aumentare la potenza del kite? Se questa fosse la soluzione perché lo stallo del kite può avvenire anche con vento sostenuto? Ora ragiona se un kite può stallare sia con poco che con tanto vento capisci bene che potenziare o agire a caso sul trim non è la giusta strada, anzi può diventare molto pericoloso.

Perché continui a fare cose anche potenzialmente pericolose senza capire l’effettivo motivo di quello che stai facendo?..perché?

Stallo del kite ma prima perché un aquilone vola?

Lo so l’avrai sentito dire mille volte e altrettante volte te lo avranno spiegato. Però vedi se una cosa te la dicono mille volte senza successo c’è un evidente problema nel modo in cui te la spiegano perché non ci sono molte possibilità, o la didattica non è giusta, o tu hai difficolta a capire. Io personalmente penso che la colpa va ricercata SEMPRE nel primo caso.

Non si capisce come mai questo banale ed elementare evento (lo stallo) si manifesta sia nei presunti kiters esperti, che durante le lezioni di kitesurf cosa molto più grave. In maniera molto semplicistica ed elementare un kite vola per questo motivo. Il flusso d’aria che passa sopra all’aquilone si muove più velocemente dell’aria che passa sotto. Quindi più velocemente si muove quel flusso d’aria sopra all’ala, minore è la pressione che subisce il kite stesso, di quella che passa sotto.

Equazione: maggiore velocità dell’aria sopra all’ala minore pressione

Minore velocità dell’aria sotto l’ala maggiore pressione

L’aumento della pressione sotto l’aquilone spinge lo stesso verso l’alto annullando di fatto la forza di gravità a causa del peso dello stesso.

LE TRE PRINCIPALI FORZE, PER EVITARE LO STALLO DEL KITE

Portanza, trascinamento e resistenza.

La portanza l’abbiamo appena vista sopra. Il trascinamento tende a spingere il kite orizzontalmente all’indietro per effetto del vento. Quindi per evitare questo si ha bisogno di una spinta o forza in avanti per mantenere il kite in equilibrio. Questo elemento glielo fornisce la tensione delle linee della barra che trattengono il kite verso il basso. Io mi fermerei qui dicendoti ancora una cosa, i migliori aquiloni sono quelli che massimizzano la portanza riducendo al minimo la resistenza. Se il rapporto portanza (spinta verso l’alto) e resistenza ( movimento del kite sul vento) è basso il kite volerà con un angolo basso. Se la resistenza è maggiore della portanza l’aquilone non volerà per nessunissimo motivo.

Stallo del kite conoscere per capire.

Grafico delle forze dinamiche in uno stallo del kite
Grafico delle forze dinamiche in uno stallo del kite

Se hai letto con attenzione tutto quello che ho scritto ora potrai finalmente capire questo evento molto pericoloso nel kitesurf. Lo stallo del kite si ha quando a causa di un angolo d’attacco (detto incidenza) troppo elevato il flusso d’aria sopra l’ala si interrompe staccandosi dalla superficie dell’ala stessa. Se questo avviene la pressione superiore diventerà maggiore a quella sottostante e di conseguenza avviene lo stallo del kite.

L’angolo d’attacco con precisione qual’è?

È quello compreso tra la direzione del moto del kite è la linea che unisce la leading edge alla trealing edge (parte posteriore del kite) definita in gergo “corda alare” Siccome la portanza è garantita proprio dalla velocità dell’aria sopra e sotto il kite in caso di calo improvviso del flusso avviene lo stallo, ovvero vince la forza di gravità data dal peso dell’aquilone. Una cosa molto importante per nulla spiegata ed insegnata è quella che uno stallo può verificarsi non solo per una bassa velocità ma anche ad una velocità sostenuta.

La causa?…Manovre troppo brusche (esempio un loop gestito male)

Recuperare lo stallo del kite

Per recuperare uno stallo del kite devi ridurgli l’angolo d’attacco cioè portare la leading edge più il linea con il vento. In pratica si traduce con lo spingere la barra verso l’alto in maniera tempestiva. Così facendo ristabilirai la corretta circolazione dell’aria intorno al kite. La gestione di un kite deve essere sempre consapevole dando al suo volo il giusto equilibrio tramite le sue regolazioni. Queste sono le basi del kitesurf e conoscerle vuol dire crescere nei tuoi obbiettivi mai raggiunti.

Conclusioni e consapevolezza

Non dimenticarti mai che quando c’è poco vento devi scaricare il kite e non caricarlo, e chi ti dice il contrario o lo fa, non sa assolutamente quello che sta facendo o dicendo. Speriamo vivamente che questo articolo di Artofkitesurf.com ti abbia fatto capire una volta per tutte perché avviene lo stallo del kite. Non devi preoccuparti di cercare di avere un kite potente senza vento ma quello che devi fare e sapere è di riuscire a farlo volare il più velocemente possibile perché quello è esattamente uno dei segreti più importanti del kitesurf.

Per poterlo fare?

Questo è il vero problema. In pochissimi te lo sanno spiegare svelandoti il vero segreto di una efficace gestione e regolazione del tuo kite. Ala grossa per poco vento?…è la stessa cosa come dire che per andare forte su di un mezzo a motore servono solo tanti cavalli. È La stessa identica sciocchezza. Se qualcuno ti dice il contrario, non ti sta insegnando assolutamente nulla anzi ti sta mettendo gravemente in pericolo.

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su