BLOG

Trim kite scopri l’uso corretto delle sue regolazioni – Seconda parte

trim kite

Regolazioni dei trim kite le linee e i loro inconvenienti

Trim kite saper regolare ogni aspetto della vostra attrezzatura è di fondamentale importanza.
Trim kite saper regolare ogni aspetto della vostra attrezzatura è di fondamentale importanza.

Trim kite e le sue regolazioni, oggi affrontiamo la seconda parte di questo importante tema. (prima parte) Cerchiamo innanzi tutto di capire quali soluzioni devi conoscere nella gestione dei vari trim kite e linee per risolvere i tanti e possibili problemi di volo del tuo aquilone. Ho una back più lunga dell’altra. Come me ne accorgo? Quali sono i suoi effetti? Qual’è la soluzione?

Prima di iniziare chiariamo bene che se hai una back “LEGGERMENTE PIÙ LUNGA” dell’altra , con il kite allo Zenith e barra alzata (quindi senza avere le mani sulla barra) non potrai “MAI“ accorgerti di questa anomalia.

Problemi di back line
Problemi di back line

Perché la barra sarà perfettamente dritta e il kite sopra alla tua testa non avrà alcun problema di volo. Quando ti puoi accorgere di questo problema? Nell’esatto momento in cui tirerai la barra verso il chicken loop. Solo in quel preciso momento (con la barra assolutamente dritta) il kite prenderà la direzione della linea più corta. Perché sarà proprio quella a tendersi per prima trasmettendo il comando al kite.

HAI CAPITO BENE?

Back leggermente più lunga, il kite si muoverà dal lato della linea più corta, ma con la “BARRA IN BATTUTA PERFETTAMENTE DRITTA DAVANTI A te”

Trim kite e inconvenienti soluzioni

Se hai solo una barra la soluzione migliore potrebbe essere quella di allungare stirare la linea più corta, oppure allungarla creandoti una piccola prolunga di pochi centimetri da attaccare alla linea più corta. Se decidi di stirarla basterà fissare il capo della linea ad un punto fermo e tirarla con attenzione dalla parte della barra. (Dipende dalle linee non è detto che si possa fare) Dopo qualche tentativo prendi tutte e due le back e tendendole insieme andrai a controllare la lunghezza che dovrà risultare uguale. È chiaro che dopo questa operazione vi troverete le back leggermente più lunghe delle front e di conseguenza il kite lievemente più scarico.

E se volessi uscire in acqua immediatamente senza passare da questa soluzione?

Dovrai agire e sfruttare gli eventuali nodi che hai sulla vela o sulla barra per equilibrare lo scompenso della linea più corta in riferimento all’altra, oppure come detto sopra userai una piccola prolunga per pareggiarle (migliore soluzione) In questo caso andrai a compensare la lunghezza della linea stirata. Sappi che questa è una soluzione momentanea, che ti permetterà solo di non perdere l’uscita in mare. Ora affrontiamo lo stesso problema ma questa volta con una front più corta. Così capisci bene i differenti problemi che si hanno con una back o una front di lunghezza diversà

Trim kite una front più lunga dell’altra

Se ti trovi con la barra alta più o meno storta e il kite che tende a cadere dalla parte dove la barra pende il problema deriva da un cattivo asseto frontale.

Trim kite Artofkitesurf.con problema front.
Trim kite Artofkitesurf.con problema front.

Quindi la causa può esser solo quella di avere una front più corta dell’altra e “NON UNA BACK“ come spesso sento dire da praticanti di questo sport e vari addetti ai lavori. Le front in un kite sono sempre in tensione, e praticamente sono una sorta di stabilizzatore del profilo alare. Detto questo se una di loro è lievemente più corta dell’altra il kite risente immediatamente di un assetto sbagliato. Di conseguenza anche senza nessun comando sulla barra il kite tirerà da una parte. Quindi la differenza è sostanziale.

Una back LEGGERMENTE  più corta con il kite allo zenith e barra alta non ti causerà nessun problema di volo fino a che non toccherai la barra, a differenza di una front che ne causerà parecchi. Ricordati che le back sono linee che servono per pilotare il kite, le front invece trasferiscono la potenza dell’ala al rider tenendo ferma la leading edge e di conseguenza determinanti per tutto l’assetto del kite.

Quindi in riferimento alla barra in posizione neutra con il kite fermo sopra alla tua testa le back saranno, una con un lasco normale l’altra con un lasco leggermente meno accentuato. Se non tiri la barra verso il chicken loop e non dai nessun comando al kite, la barra non risulterà assolutamente storta e il kite non può risentire di questa differenza di lunghezza delle linee. Chiaramente fino a quando non la prenderai in mano per comandare il kite. Come risolvere il problema di una front più corta

La soluzione è esattamente uguale come nell’avere una back stirata, ho lavori sulla linea per pareggiarla, o sull’attacco delle front.

Trim kite altri problemi derivanti da assetti sbagliati del vostro kite.

Il kite non risponde bene ai tuoi comandi è lento e macchinoso. La causa potrebbe essere quella di avere le back troppo lasche. In questo caso per assettare al meglio il tuo kite ti basterà agire sul trim dinamico (quello che hai sul depower). Se però il problema persiste probabilmente potresti avere le back troppo più lunghe delle front.

Per risolvere questo problema ti basterà allungare le front stesse spostando gli attacchi di aggancio sulla vela leggermente più in basso (se hai la possibilità di farlo). Se la differenza tra le back e le front è molto accentuata dovrai creare dei pig tail (delle piccole prolunghe da portarsi sempre dietro nel kit personale d’emergenza) da agganciare agli attacchi frontali della vela. Altra soluzione è quella di spostare l’attacco delle back sul nodo superiore cioè quello più vicino alla leading edge. Questa sembrerebbe la soluzione più semplice e rapida.

Precisiamo che se agisci subito sulle back non è un errore. PERÒ….. bisogna che tu sia consapevole di quello che si fa “sempre”..Questa opzione ti obbligherà a stare attento all’uso dello scarico dell’ala con il trim dinamico che hai sulla barra. Perché se poi per necessità vai a toccare troppo il trim che hai sul depower renderesti vana la tua modifica. Le back tornerebbero ad essere troppo più lunghe delle front rendendo il tuo kite troppo poco reattivo e quindi non sicuro.

Trim kite front ambe due più lunghe delle back

Il tuo kite ha le back troppo tese e tende spesso ad andare in back stall (cade all’indietro verso l’acqua dentro alla finestra) ogni qualvolta che tiri a te la barra. In questo caso hai il kite con un assetto troppo chiuso sul posteriore (trealing edge). Basterà allungare le back e il problema è risolto, ma come fare? E sopratutto qual’è la soluzione migliore?

La cosa più semplice e logica è che tu agisca sul trim dinamico, cioè quello che hai sulla barra davanti a te sul depower. Ma!!… anche qui devi sapere cosa succede se scegli questa soluzione. Se decidi di prendere questa strada basterà tirare un po’ il trim (scaricare) e se non c’è troppa differenza tra le front e le back avrai risolto il tutto. Prendendo questa decisione e agendo in questo modo le front si accorceranno  diminuendo o addirittura azzerando il problema.

Ma c’è un però.

Cosi facendo potresti diminuire la tua possibilità di agire sul mio trim kite dinamico nel caso avessi bisogno di scaricarlo una volta in acqua. In parole povere diminuisci per prima cosa la tua sicurezza e in secondo luogo l’efficacia della tua ala. Perchè?… ti priverai di un 20/30/40% del tuo trim kite per togliere un problema d’assetto dinamico sul mio aquilone. Quindi ti rimarrà solo un 80/70/60% utile di scarico, e la tua sicurezza sarebbe nuovamente ridotta. Altra soluzione è quella di spostare l’attacco delle back sul primo nodo degli attacchi sul kite quello più vicino a te. Se non hai questa alternativa devi ricorrere ai possibili nodi che trovi sulla barra. (tipo Duotone) Se anche questa strada non è percorribile,  dovrai ricorrere ai preziosi pig tail (prolunghe) per pareggiare le tua linee.

Trim kite CON LINEE CORTE COSA CAMBIA?

trim kite

Trim kite le regole tecniche sono queste e indiscutibili.

Un kite con linee 9/15 metri lavorerà in una finestra di vento più piccola. Cioè il punto più alto e distante da te che il kite può raggiungere sarà di 9 o 15 metri. In questa configurazione avrai un’ala con meno potenza più sicura ma molto più agile e reattiva. Questa potrebbe essere una buona soluzione se vuoi uscire in condizioni di vento molto forte e non hai la giusta vela. Non dimenticare mai che il vento molto sostenuto non è mai da sottovalutare, perché questa soluzione necessita di un ottimo controllo tecnico e abilità nella gestione del kite. Tale assetto viene invece adottata con ottimi risultati nei corsi di apprendimento per i principianti, e per altri importanti percorsi di crescita che in pochissimi utilizzano.

Riducendo l’ampiezza della finestra il kite diventa decisamente più gestibile e meno pericoloso dando precedenza alla sicurezza. (in questo caso si possono usare linee anche più corte, ad esempio di 6 metri e non solo). La prossima settimana parleremo di come usare con efficacia i vari trim kite per regolare l’assetto dell’aquilone in funzione di quello che desideri fare airstyle, freestyle wave new school hydrofoil Quindi non mancare l’appuntamento con il prossimo articolo di Artofkitesurf.com (Lettura terza parte)

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su