BLOG

Quanto incidono le pinne in un surfboard?

I segreti delle pinne in un surfboard

Le pinne nel kitesurf i segreti fondamentali

Pinne nel kitesurf il vero segreto dinamico di un surfino/surfboard
Le pinne nel kitesurf il vero segreto dinamico di un surfino/surfboard

Le pinne nel kitesurf le sai scegliere con le giuste caratteristiche per il tuo surfino? Conosci tutti i loro importanti segreti e differenze? Prima di iniziare un corso di wave, strapless ti hanno mai insegnato o spiegato l’importanza delle pinne nel kitesurf e quanto possono influire sulla resa del surfino? Cercherò di usare in questo articolo parole e concetti semplici per essere il più chiaro possibile dandoti qualche nozione molto importante senza inoltrarci troppo nella complicata materia dell’idrodinamica che sicuramente chi pratica questa specialità o meglio ancora chi insegna non farebbe assolutamente male approfondire tale argomento.

Le pinne nel kitesurf conoscere le differenze.

Le pinne hanno un’enorme importanza nel tuo feeling con la tavola: STABILITÀ, MANOVRABILITÀ E VELOCITÀ. L’insieme di tutte queste caratteristiche possono migliorare o peggiorare notevolmente la tua uscita in kitesurf. Pinna morbida o pinna rigida? Pinna più inclinata o meno inclinata? Più o meno lunga? In base al tuo peso che pinne è meglio usare?

Cercherò di darti delle regole di base senza inoltrarmi troppo nello specifico (materia e argomento sviluppato durante un Personal Artofkitesurf ). Prima cosa una pinna più rigida, offre una maggiore reattività quindi maggiore velocità e manovrabilità del tuo surfino. Una pinna più morbida quindi più flessibile lo farà risultare più lento e meno reattivo. Pensa che l’inclinazione più o meno di una pinna può variare il comportamento del tuo surfino anche in modo sensibile. Una pinna più inclinata all’indietro ti permetterà curve più ampie , mentre pinne con minore inclinazione più dritte curve più strette e veloci.

I segreti delle pinne nel kitesurf sono tanti e molto importanti sopratutto nel tuo cammino wave

Pinne nel kitesurf.
Le pinne nel kitesurf.

Se poi consideri lo spessore delle pinne e quindi il loro attrito, cosa dovresti usare per affrontare onde più o meno grandi, più o meno veloci più o meno piatte o scavate? Questo è un argomento un po’ complicato diciamo a grandi linee che se monti pinne “twin fin” di buone dimensioni avrai una tavola veloce e con una buona manovrabilità. Mentre con una  configurazione “quad” (4 pinne) in alternativa alla classica configurazione thruster (3 pinne) per onde medio o medio grandi avrai una maggiore accelerazione .

Il tuo peso le tue pinne nel kitesurf

In base al peso dovrei usare delle pinne della misura giusta?…beh direi proprio di si!!… questa è una semplice tabella che ti potrà essere utile:

 XS-sotto i 55 kg /S-55-70 kg /M-70-80 kg / L-75-90 kg /XL-Oltre 85-90 Kg               

Ora si può fare un semplice approfondimento tecnico. Una pinna larga alla base e al suo apice (tip) garantisce una buona stabilità, al contrario stretta alla base e all’apice, rendono la tavola più veloce ma poco stabile alle basse velocità.

Una pinna con un profilo grasso alla base e al suo apice rendono la tavola più lenta favorendo la stabilità nelle curve , se invece abbiamo una pinna più grassa alla base e più magra all’apice avremo una tavola più veloce nelle curve e una maggiore ampiezza e controllo subito dopo un bottom turn .(la strambata sulla cresta dell’onda) Ci sarebbe poi l’angolo d’entrata nella parte anteriore della pinna (rake) più basso o più alto che può favorire maggiori cambi di velocità oppure un maggiore raggio di curvatura della tavola aumentando la potenza di esecuzione della manovra .

La posizione delle pinne nel kitesurf all’interno della scassa

Ultimo assetto da tenere presente è anche la posizione della pinna all’interno della scassa (fin box) una pinna più avanzata faciliterà i cambi di direzione una pinna più arretrata garantirà più velocità e più stabilità . Come ti ho detto questo è un argomento complesso che va studiato e capito bene per poter fare veramente la differenza, ed eventualmente insegnarlo. (materia nel Personal Artofkitesurf).

Le pinne nel kitesurf
Le pinne nel kitesurf

Prima di chiudere questo importante articolo “le pinne nel kitesurf” voglio riassumerti ancora questi aspetti per poterti dare una maggiore conoscenza nella fantastica disciplina del wave. Ricordati quindi queste fondamentali caratteristiche.

Le pinne nel kitesurf riepilogo tecnico

Le pinne nel kitesurf l’angolo “TOE”

1. L’angolo che forma la pinna con la linea longitudinale della tavola (la linea centrale che unisce la prua alla poppa) è molto importante perché più questo angolo è pronunciato verso l’esterno e maggiore sarà l’acqua che verrà spinta fuori dalla pinnetta dando maggiore reattività alla tavola in fase di controllo quando aumenta la pressione durante una surfata. (quest’angolo tecnicamente si chiama “TOE”)

Le pinne nel kitesurf l’angolo “CANT”

2. L’inclinazione della pinna. La pinna quando viene montata sulla tavola forma un angolo con il fondo che può variare di alcuni gradi. Se l’angolo è di 90 gradi si dice nullo e questa configurazione ti da la possibilità di controllare meglio la velocità della tavola in linea retta. Se invece questa inclinazione è più accentuata verso l’esterno di qualche grado (esempio 92/95 gradi) avrai una maggiore reattività e facilità di manovra (curva). (Quest’angolo si chiama “CANT”)

3. Il flex. Non è altro che la rigidità o la flessibilità delle pinne. Maggiore rigidità migliore stabilità alla velocità perdendo ovviamente in manovrabilità. La flessibilità delle pinne invece ti darà un maggiore feeling nelle carvate e in tutte quelle manovre in cui serve più armoniosità rendendo la surfata più radicale e acrobatica.

4. Nelle pinne esiste anche, come già detto, l’inclinazione tra il centro della base della stessa e la punta. Se questa inclinazione/curvatura è più accentuata si andrà ad avere una maggiore velocità e stabilità della tavola perdendo però in manovra. (Questa inclinazione di chiama “ANGOLO DI RAKE”)

5. La lunghezza della base di una pinna fa si che una tavola sia più veloce e manovrabile. Quindi maggiore lunghezza migliore spinta ma anche minore manovrabilità in manovra specialmente quelle un po’ più radicali.

Le pinne nel kitesurf “ANGOLO DI RAKE E ALTEZZA”

6. L’altezza o profondità di una pinna si misura dal punto di curvatura maggiore della stessa (detto tip o botton) alla base. Maggiore profondità migliore controllo della tavola. Man mano che questo parametro diminuisce sarai più facilitato in tutte quelle manovre in slide.

7. L’ultima caratteristica è il punto di maggiore spessore della pinna che influisce sulla spinta della tavola. Quando questo spessore è evidenziato, maggiore sarà la dinamica dei flussi d’acqua che passano su di essa aumentando la spinta della tavola e ovviamente anche la resistenza data dal pescaggio della stessa. Puoi trovare diversi tipi di pinne, convessa da una parte e piatta dall’altra o confesse su ambe due i lati. Questa caratteristica la posso definire la meno importante anche se i dettagli alle volte fanno la differenza. (Tecnicamente lo spessore della pinna si chiama “FOIL”)

Non dimenticarti che prima hai bisogno di sceglie la pinna con le caratteristiche che cerchi e poi la misura per il tuo peso.

Se vuoi crescere in questa specialità e imparare a sentire le differenze nelle varie configurazioni è necessario portare dietro due o tre set diversi di pinne perché non puoi immaginare cosa voglia dire avere il set giusto nelle singole condizioni di mare e vento. Chiedi maggiori info al tuo istruttore o scuola e vedrai che chiunque sarà in grado di spiegarti e consigliarti la giusta combinazione per te. Nel caso Artofkitesurf è sempre disponibile nel chiarire qualsiasi aspetto tecnico di tuo interesse. Alle volte conoscere i fondamentali cambia totalmente la vita.

Leggi anche “Principi fondamentali e caratteristiche del surfino”

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su