BLOG

Kitesurf idee riflessioni e percorsi per la tua evoluzione

Le credenze limitanti nel kitesurf

Le credenze limitanti per la tua crescita: la differenza tra vincere e perdere

Le credenze limitanti vincere e perdere.

Le credenze limitanti, cosa fa percepire a una persona, nello sport o nella vita la consapevolezza di poter raggiunge con gioia gli obiettivi prefissati, piuttosto che un perdente che si sente vittima degli eventi e che vede allontanarsi la meta tanto desiderata?  Chi è e cosa significa essere un vincente?

La risposta sembra semplice anche se non lo e’: un vero vincente è colui che ha imparato a gestire al meglio le proprie emozioni con una profonda umiltà distinguendo ciò che è credibile da ciò che non lo è, anche per mezzo di un percorso di crescita.

Le credenze limitanti-le competenze

Le credenze limitanti Il dettaglio tecnico ti accende la lampadina delle oggettività

Servono altre competenze e capacità? certo che si: allenare la propria intelligenza emotiva certo è fondamentale per vincere quelle sfide importanti che portano ad obiettivi importanti. Finché le tue credenze limitanti ti indurranno a seguire chi vuole farti passare per speciale ciò che è appena sufficiente, non farai altro che continuare ad offendere la tua intelligenza cadendo proprio nelle tue credenze limitanti.

Quando seguo un mio allievo, spesso il raggiungimento o meno di un suo sogno viene deciso da piccoli dettagli tecnici e anche da “stati d’animo” provenienti da insicurezze regresse grazie a incontri con scuole improponibili votate solo al business.

Nello stesso modo un istruttore poco preparato potrà essere un vero vincente?  Un istruttore non preparato ti venderà sempre paura e insicurezza non riuscendo ad ottenere mai il massimo e il meglio per te, tanto meno dai propri collaboratori. La sua poca empatia e autorevolezza non gli consente di essere efficace come dovrebbe, di conseguenza non potrà certo trasmette o condividere ciò che non possiede, l’indispensabile Know how.  

E’ indirettamente proporzionale, più cresce l’impreparazione più aumenta la paura, calano le prestazioni ma aumenta in tantissimi la presunzione. Un istruttore non all’altezza della situazione e della propria responsabilità, sia in termini professionali che umani che tipo di insegnamento e obiettivo pensi possa produrre? 

Le credenze limitanti positive e negative

Credenze limitanti la difficolta di mirare al obiettivo.

Una risposta sta nel sistema di credenze e di convinzioni che ti limitano pesantemente e che abitano all’interno del singolo individuo.  Tutti noi abbiamo una serie di credenze e di convinzioni, alcune positive/efficaci, altre negative/inefficaci, che ci accompagnano nella vita quotidiana. Queste credenze e convinzioni sono il risultato dell’apprendimento, della formazione e dell’esperienza maturati dal nostro inconscio/inconsapevole. 

Il loro funzionamento è automatico e per questa ragione sembrano molto complesse da modificare. Una volta che sono state create, potrebbero accompagnarti per tutta la vita pensando che tutto ruoti intorno al tuo presunto sapere. Le credenze limitanti sono realmente così complesse da modificare? Certo bisogna avvicinarle nella maniera appropriata altrimenti si potrebbe ottenere l’effetto contrario.

E’ importante sapere che le credenze limitanti e/o convinzioni limitanti, che ci bloccano nella vita, possono  essere modificate e sostituite se necessario attraverso un processo di riorganizzazione cognitiva. (Per capirci farsi un bel esame di coscienza davanti ad uno specchio guardando in maniera oggettiva i fatti e la propria condizione) 

” L’essere umano, in quanto tale, non è né buono né cattivo, ma diviene tale. Le azioni che compie sono il risultato del suo ambiente e dei suoi pensieri. “ – Charles Darwin

Nel corso di una nuova nostra crescita o esperienza siamo tutti stati testimoni di situazioni in cui vediamo palesemente lo sbagliato dal giusto ma per una forma di convenienza ed ignoranza siamo disposti a sostenere lo sbagliato. Non ci accorgiamo che queste situazioni In realtà rappresentano degli stimoli importantissimi per imparare a crescere evolversi cambiando strada.

Avere le idee chiare e di conseguenza conoscere le proprie credenze è fondamentale per sviluppare competenza, autostima e solidi obiettivi, nello sport e in qualsiasi altra attività della vita. Le persone che non hanno le idee chiare sulle reali competenza da possedere con potranno mai conoscere le proprie vere potenzialità e di conseguenza nemmeno quelle degli altri. 

Socrate insegna : Conosci Te Stesso!

Come lavorare sulle credenze limitanti

Le credenze limitanti Nel kitesurf è il pane quotidiano

Sapere lavorare sulle credenze limitanti è una skill fondamentale per un istruttore o qualsivoglia ed un modo per supportare guidare i propri clienti nel raggiungimento dei propri obiettivi. Per prima cosa un formatore MAI dovrà andare contro una credenza limitante di un allievo sappiate che l’unica persona che potrebbe mettere in dubbio una propria credenza è la persona stessa!

Quello che può fare un formatore serio e preparato è quello di accompagnare il cliente a verificare e mettere in dubbio la credenza/convinzione, e farlo consapevolizzare che è limitante nei confronti dell’obiettivo che vuole ottenere, dopodichè chiedere quali dati OGGETTIVI e ripeto OGGETTIVI sostengo la credenza/convinzione. Se parliamo del mondo kitesurf questo tema è assolutamente attuale. Le credenze limitanti sono all’ordine del giorno sopratutto nella formazione. 

Pensa solo da quanti anni fai kitesurf……..sono anni che fai sempre le stesse identiche e banali cose credendo di farle bene perché la tua credenza limita fortemente una tua crescita. Se tu esaminassi i dati oggettivi ti accorgeresti di non averne se non quelli limitanti. Quindi l’unica cosa a cui ti rimane da aggrapparti sono solo i dati soggettivi che in questo caso sono innumerevoli.

Tutti indistintamente sanno che la formazione nel kitesurf è totalmente insufficiente e non perché lo dice Artofkitesurf ma perché i dati oggettivi sono molto chiari ed evidenti, MA prevalgono per convenienza solo quelli soggettivi. Mi è simpatico, mi piace il posto, tutti dicono così, è figo, mi conviene ecc..tutti dati soggettivi che non ti portano da nessuna parte proprio perché sono personali e non oggettivamente formativi.

Per farti capire meglio: se vuoi andare a mangiare in un ristorante di livello non basta affidarsi a chi ti è simpatico perché rientra nei tuoi schemi (credenza limitante soggettive) ma hai bisogno di affidarti caso mai ad un ristoratore o tecnico di cucina di alto livello che probabilmente non ti è particolarmente simpatico ma sicuramente potrà esaudire il tuo desiderio spiegandoti cosa è una cucina di alto spessore culinario (dato oggettivo privo di credenza limitante)

IL MIO CUGINO BARISTA È TANTO BRAVO A FARE L’IDRAULICO. RISULTATO?…. CASA ALLAGATA. VA BEH MA PUÒ CAPITARE…(credenza/limitante soggettivi anche se l’oggettività del danno è evidente9

LUI NON È MIO CUGINO PERÒ È UN IDRAULICO OGGETTIVAMENTE BRAVO MI HA FATTO UN OTTIMO LAVORO RISOLVENDOMI IL PROBLEMA SENZA ALLAGARMI LA CASA. (DATI OGGETTIVI EVIDENTI E INCONTESTABILI PRIVI DI CREDENZE LIMITANTI SOGGETTIVE)

Concludo dicendoti e ricordandoti che la maggior parte delle credenze/convinzioni degli esseri umani sono SOGGETTIVE, raramente hanno dati oggettivi inconfutabili che le sostengono negando anche la più palese delle evidenze. E’ qui che entra in gioco la capacità di un formatore che attraverso l’uso delle domande e di un indagine cognitiva riesce ad accompagnare l’allievo verso un nuovo punto di vista sulle sue credenze e/o convinzioni tramite una chiara visione dei fatti. Quanto scopri questo scoprirai quanto tempo e denaro hai perso a credere solo a dati privi di oggettività, fondamentali per crescere.

Leggi anche: Obiettivi nel kitesurf come raggiungerli

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su