BLOG

Handle pass concetti e tecnica di base nel kitesurf

handle pass

Air pass il primo Handle pass

Handle pass e la sua tecnica di base
Handle pass e la sua tecnica di base

Handle pass è il primo passaggio di barra che ogni kiter preparato fisicamente e tecnicamente dovrebbe provare. Oggi voglio parlarti di tecnica e concetti base di questa manovra nella grande famiglia dell’air pass.

Handle pass vela trim tavola e boots

Questo non è un corso di kite e non è certo leggendo questo articolo che tu possa diventare un esperto di handle pass, ma sicuramente può darti degli ottimi spunti per capire e ragionare sull’importanza della conoscenza. Artofkitesurf ha già trattato l’argomento freestyle nel suo articolo “Il freestyle nel kitesurf come iniziare prima e seconda parte”. Oggi vorrei spiegarti alcuni concetti di base nel loro specifico che provengono da molti anni di ricerca e formazione nel settore del kiteboarding e che dimostro in ogni singolo corso di Schoolmaster e Personal ai miei allievi.

La vela nell’handle pass

Handle pass la vela
Handle pass la vela

La vela ti assicuro che in questa fase iniziale d’apprendimento non è così importante anzi ti invito a provarne il più possibile al fine di trovare quella con il migliore feeling. Il C-Kite sicuramente è l’ala più usata in questa disciplina specialmente dai pro rider perché è l’aquilone con le migliori specifiche caratteristiche, ma che solo loro possono riuscire a sfruttare al massimo. Quindi ti do un primo importante consiglio, non fossilizzarti troppo sul tipo di vela perché le cose determinanti ed importanti sono altre.

Per quanto riguarda la grandezza della vela questo si che è un argomento da sapere e conoscere. Certamente i problemi qui nascono da sistemi e concetti sbagliati che ti vengono insegnati fin dall’inizio e che inesorabilmente ti impediscono negli anni d crescere come vorresti. (Basta semplicemente guardare il proprio livello e rapportarlo con gli anni di pratica in questo sport e vedrai che la risposta ti si materializzerà davanti ai tuoi occhi)

Ma veniamo nello specifico. Il kite migliore è quello che ti permette di navigare con una leggera sotto in velatura rispetto al vento presente. Es: se con 15 nodi il tuo istinto sarebbe quello di usare una dodici metri in questa fase d’apprendimento dovresti scegliere una misura più piccola (9/10 metri) ed essere chiaramente in grado di navigare e creare la necessaria pressione in tali condizioni.

I kite un po’ più piccoli creano quella giusta potenza che ti permette di imparare ed eseguire handle pass diversi e divertenti. Ti preciso una cosa fondamentale da sapere. Nel freestyle il segreto è quello di saper trasformare la velocità di navigazione in ampiezza e non in altezza quindi totalmente diverso dall’airstyle (lift e hang time non sono le caratteristi principali nel freestyle).

La tavola nell’handle pass

La scelta è importante ma non come tu credi o vogliono farti credere. Marche modelli o materiali hanno un’importanza molto relativa. Quello su cui non devi sbagliare riguarda più semplicemente la misura. È una questione di logica e credibilità in ciò che si dice e si insegna. Ho appena scritto che la vela migliore da usare è quella di una misura più piccola rispetto al vento, e quindi?………La tavola che ti aiuterà a creare maggiore velocità di navigazione sarà sicuramente quella di dimensioni un po’ più grandi del solito e con poca curvatura “rocker” (logica tecnica dinamica e didattica).

Pinne grandi o piccole? ci sono vantaggi e svantaggi in ambe due le scelte. Più piccole avrai lo svantaggio di una maggiore difficolta nella tenuta del bordo della tavola nell’acqua sia durante la conduzione sia nel pop (dovrai concentrarti molto sulla tecnica e dinamica di navigazione gestendo perfettamente pesi e profilo del twintip) ma avrai un vantaggio negli atterraggi. Pinne più grandi è esattamente il contrario.

Il trim nell’handle pass

Handle pass trim e posizione delle mani
Handle pass trim e posizione delle mani

L’ho già scritto in precedenti articoli pubblicati sempre su questo blog. Comunque ribadisco molto volentieri questo importantissimo concetto di questo sport. Se tu non conosci e non sei padrone di questo “MAI E POI MAI” potrai ne crescere ne tanto meno essere credibile. Per poter gestire il kite nel momento in cui ti sganci ti necessita capire come regolare il tuo trim. È ovvio che in base al modello che usi devi essere in grado di adattare il miglior set del caso. In linea di massima ricordati che devi agire sia sul trim dinamico (depower) che statico (attacchi al kite) o alle volte sulla barra.

La barra deve lavorare e trasmetterti potenza solo nel primo terzo del depower quello più vicino al chiken loop (MOLTO MOLTO IMPORTANTE). Un piccolo test che puoi fare per avere un indicazione di massima sulla bontà delle tue regolazioni è quella di metterti in acqua (altezza vita) sganciarti e con le braccia distese tenere il kite allo zenith. Se lo stesso rimane fermo e stabile senza accennare al backstall e senza avere le back lasche potrebbe avere il giusto settaggio.

Ciò che forse in pochissimi ti dicono:

Ricordati bene che il trim del kite non influisce sulla potenza della vela ma sul range del suo utilizzo

I boots nell’handle pass

Handle pass boots e straps per la tua tavola
Handle pass boots e straps per la tua tavola

Te lo dico molto chiaramente, prima impara con le straps e poi nel caso in un secondo momento usa i Boots, perché ti assicuro che non c’è cosa più sbagliata di usare ciò di cui non si è in grado di capire e sapere.

Con le straps hai tutto da guadagnarci e niente da perderci. Miglior apprendimento, migliore progressione, praticamente quasi nullo la possibilità di gravi infortuni, meno fatica, più praticità, meno spesa ecc.. mi sembra abbastanza per farti capire questo banale concetto. Ultimi suggerimenti, ti consiglio di mettere il leash della vela su di un fianco del trapezio perché è decisamente più sicuro per la tua incolumità nel caso dovessi usare la sicurezza dello sgancio rapido e poi, casco in testa e impact ben indossato.

Handle pass la tecnica

Handle pass il 313 la base dell'Air pass
Handle pass il 313 la base dell’Air pass

Partiamo da un importante presupposto che è di base negli handle pass. I primi trick volanti che hanno a che fare con la rotazione di 360 gradi del tuo corpo con il passaggio della barra da una mano all’altra, sono il blind edge e il 313. Fatta questa precisazione veniamo al punto. Penso che tu abbia sentito parlare del così detto “punto morto”.

Altro non è che quel preciso istante semi dinamico della vela in cui anticipandolo ti permette il passaggio della barra da una mano all’altra ruotando su te stesso. Ma come fare e come riconoscerlo? Sicuramente ci vuole un pò di esercizio ed esperienza (nemmeno poi cosi tanto nei Personal o Schoolmaster lo insegno in 7 giorni) ma sopratutto una buona preparazione fisica specialmente nella parte alta del busto (flessibilità addominali e braccia)

Naviga con una buona velocità e quando dico questo vuol dire una velocità che ti permetta d’avere l’assoluto controllo della navigazione portandola quasi al tuo limite (QUASI). Ovviamente mani centrali sulla barra. Nel momento in cui ti sganci un leggero lasco ti aiuterà nella manovra e sopratutto ti preparerà al pop che deve essere preciso veloce e potente tutto indirizzato il più possibile al vento. La vela deve essere leggermente invertita perché non ti dimenticare che il tuo scopo è iniziare a capire l’handle pass di base.

Handle pass il pop
Handle pass il pop

Nel momento della salita dovresti trovarti con la tavola molto indietro verso il vento e le braccia leggermente flesse (non fare il comune errore di stenderle perché tutto ti risulterebbe più complicato). A questo punto devi portare gambe e tavola il più velocemente in avanti puntandole in alto verso l’aquilone.

È esattamente qui che devi percepire l’inizio del punto morto ed è proprio in questo istante che devi ruotare la testa oltre la spalla anteriore, portando la barra sul fianco su cui girerai. Tutto questo ti servirà per riuscire a passarti il boma da una mano all’altra senza interrompere il movimento di rotazione della testa aiutandoti con lo sguardo. Il tuo campo visivo deve sempre esser rivolto dalla parte in cui ruoti.

Questo movimento finale se fatto con aggressività e velocità d’esecuzione ti darà modo di trovarti con la metà del corpo (fianchi, sedere e gambe) oltre la barra e proteso verso il kite mettendoti nella migliore condizione per chiudere il tuo primo handle pass.

Handle pass la tecnica
Handle pass la tecnica

Riuscire a prendere la barra al centro è ovvio che ti semplificherà la manovra nella sua parte finale (quella dell’atterraggio) ma ti assicuro che questo è un problema che viene risolto dopo con molta più facilità.

Conclusioni

Handle pass la tecnica nel guardare e ruotare la testa verso la spalla posteriore
Handle pass la tecnica nel guardare e ruotare la testa verso la spalla posteriore

Se hai difficoltà a passarti la barra l’errore potrebbe essere quello di non capire e riconoscere il punto morto, velocità ed esecuzione del pop sono i punti chiave. Se invece il tuo problema, una volta presa la barra, è quello di trovarti storto e poco bilanciato per l’atterraggio, uno dei possibili e più probabili errori è di rallentare o addirittura interrompere la rotazione della testa causando di fatto un anticipato blocco di rotazione del tuo corpo.

I problemi tecnici e dinamici nell’eseguire i primi handle pass possono essere molteplici ma facilmente risolvibili con un professionista di didattica e tecnica del settore. Non sono certo queste le manovre riservate a pochi anzi è esattamente il contrario. Qui la base è l’allenamento fisico che fa la vera differenza. per il resto tutto è più semplice di quanto tu possa credere.

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su