BLOG

Corso di Kitesurf quello che dovrebbe essere

Corso di kitesurf

Corso di kitesurf l’offerta del mercato

Corso di kitesurf
Corso di kitesurf

Corso di Kitesurf: non è altro che un percorso sportivo come tanti altri che puoi trovare sul mercato in ogni sua forma. Ma cosa cerchi esattamente quando vuoi imparare uno sport? La prima risposta che ti viene in mente è ovviamente impararlo nel migliore dei modi capendo tutte le tecniche e le tematiche necessarie per poterlo praticare, dando precedenza alla tua totale sicurezza. Quindi penso che tu sia d’accordo con me se dico che:

“per un corso professionalmente valido necessiti di lezioni o attività che comportano l’acquisizione di nozioni e strumenti utili per ottenere quelle capacità necessarie a controllare “TUTTI” gli eventi”

Se sei un principiante e vuoi iniziare a praticare il kitesurf hai bisogno di questo prima di qualsiasi altra cosa. Ricordati che il kitesurf non è quello sport che si impara in poche ore, perché non è quello il messaggio che dovrebbe passare.

Certo che se puoi diventare un istruttore di kitesurf senza che ti venga richiesta e controllata alcuna tua abilità tecnica di base, il messaggio che passa può essere solo quello. Si è vero, impararlo è molto semplice e alla portata di chiunque, ma sappi che nasconde molti pericoli importanti che solo un’adeguata conoscenza tecnica può prevenirli e gestirli. Se questo sport fosse come tanti altri tipo ciclismo, sci, moto, vela ecc..le tragedie più o meno gravi non si conterebbero.

Rifletti su ciò che ti sto scrivendo. Non dimenticarti che incidenti in questo sport sono molto frequenti più di quanto tu possa pensare. In bici sai benissimo che devi stare attento a non approfittarti troppo della velocità perché una caduta potrebbe portare infortuni molto gravi e di conseguenza la tua attenzione è molto alta. Se vai a fare un corso di guida sicura ad esempio nel motociclismo, oltre a indossare tutte le protezioni richieste sei anche a conoscenza che un errore potrebbe essere fatale e quindi anche in questo caso la tua attenzione è massima. Cosi potrei andare avanti per molti altri sport dallo sci alla vela ecc…

Ecco Il grande inganno del kitesurf, nonostante tu possa commettere gravi errori tecnici e di sicurezza ti perdona spesso fino al giorno in cui…Eppure le tue carenze negli anni in qualche modo ti presentano il conto e sai come? Nel non farti progredire ad un livello decisamente superiore allo standard nonostante anni di pratica.

Corso di kitesurf tra il dire e il fare

Corso di kitesurf
Corso di kitesurf

Questo non è un articolo mirato a dare degli schemi d’insegnamento perché chi te li impone non è certo un esperto della formazione. Un sarto sa esattamente come tagliare ed assemblare un vestito, ma non può avere una sola strada da seguire perché la sua abilita è proprio quella di adattare le sue creazioni a qualsiasi persona magra o robusta che sia.

In un corso di kitesurf bisognerebbe curare la sicurezza prima di ogni cosa ma in realtà non è così. Il kitesurf è uno sport che si pratica in mare sfruttando il vento, e questo dovrebbe bastare per farti capire che prima di iniziare a praticarlo bisognerebbe renderlo sicuro con ore di lezione dedicate all’elemento principale che è la gestione della vela a terra e in MEZZO AL MARE. Tu ora mi dirai: “ma questo c’è già nei numerosi corsi professionali”…ne sei cosi certo?

Rimanere in acqua per l’incapacità di far decollare il kite o perché hai avuto un imprevisto, non sapere usare i trim e le regolazioni del tuo aquilone, essere in difficolta nell’alzarlo e nell’abbassarlo, non saper riconoscere come dove e quando usare le sicurezze e capire i loro effetti, le conseguenze che potresti avere nell’interpretare male intensità e direzione dei venti, rispetto e precedenze ecc..

Queste sono alcune delle cose assolutamente necessarie da conoscere ancora prima di pensare di iniziare a navigare, eppure se ci pensi il primo obbiettivo di un corso di kitesurf non è questo, ma quello di metterti comunque e sempre in acqua con la tavola sotto i piedi.

Ti parlano di sicurezza e te la liquidano facendoti indossare un casco di plastica sulla testa e un improbabile ed ingombrante giubbino (che il più delle volte è ridicolo) sapendo benissimo che finito la tua ora di lezione o il tuo corso di kitesurf non lo metterai mai più.

È come consegnare un arco e delle frecce ad una persona che deve sopravvivere all’interno di una giungla senza insegnargli ad usarlo, dicendogli che basta averlo per essere certi di sopravvivere. Arco e frecce ti faranno fare ben poca strada, il casco e il giubbino idem. Sono tutti e due cose molto importanti ma chi ti fa divertire e crescere da una parte e sopravvivere dall’altra è quello di conoscere molto altro, ad esempio la tua totale indipendenza nell’uso di tutte le sicurezze, la gestione del kite a terra e in acqua (ma non in 50 cm ma bensì al largo) e formare un’educazione comportamentale in mare.

Un corso di kitesurf

Corso di kitesurf la posiziona più giusta per iniziare
Corso di kitesurf la posiziona più giusta per iniziare. Lei è Francesca B. aveva delle serie difficoltà a controllare l’aquilone con cavi a 6 metri oltre ad essere spaventata da questo sport, eppure veniva da più scuole CERTIFICATE che hanno avuto il coraggio di buttarla in mare in mezzo alle onde a fare body drag

Un corso di kitesurf dovrebbe partire innanzi tutto da una attenta valutazione dell’allievo. Oltre metà della comunicazione e formazione umana passa attraverso i segnali del corpo, il cosi detto “LINGUAGGIO DEL CORPO“: movimento, postura, mimica, contatto visivo, tono di voce, e modo di parlare. È troppo facile insegnare a chi possiede attitudini naturali più marcate di altri. Nel kitesurf esiste questa tipica valutazione “se impara merito dell’istruttore, se non impara non era portata/o per questo sport”.

Bisogna pensare che un domani l’allievo si troverà in mare da solo e questo dovrebbe farti capire e responsabilizzare sul percorso da fare. Indipendenza, uso consapevole delle sicurezze e loro conseguenze. Sapere da subito come si usa un chicken loop e come funziona. Gli innumerevoli usi della barra e i suoi effetti spiegando ad esempio il motivo per cui il leash della vela va tenuto davanti e non dietro. La prima cosa da fare è lavorare subito sull’elasticità dell’aspetto mentale perché quello lo aiuterà in futuro nei momenti di difficolta, aiutandolo a crescere in questo sport.

Un allievo durante un corso di kitesurf deve partecipare ed essere attivo, e avere domande da fare perché se sta in silenzio vuole solo dire una cosa, “non sta ascoltando perché tu parli troppo”. È inutile e tempo perso spiegargli cose che a lui non interessano e che gli serviranno a ben poco in questa fase iniziale. Spiegargli ad esempio come funziona una finestra di vento per far passare del tempo ad una persona che fino ad un minuto prima non sapeva nemmeno che questo sport esistesse è come se alla tua prima lezione sulla neve il maestro ti spiegasse la curvatura dello sci e i suoi effetti.

Gli allievi non sono tutti uguali ogni uno ha le sue paure, sicurezze, indecisioni, timidezze, emotività ecc..I caratteri, la personalità gli stati d’animo di un individuo sono sempre unici ed esclusivi ma tutti indistintamente vanno capiti e trattati con la massima capacità e rispetto. Non si può pensare sempre che tutto è..: “batti il cinque bella/o, se famo una birretta e tutto passa vai alla grande ecc..” c’è forse bisogno di qualcosa di più realistico, comprensivo e professionale.

Corso di kitesurf c’è urgenza di capire

Corso di kitesurf
Corso di kitesurf, altra allieva con tesserino che certificava la sua indipendenza. Non aveva idea di come volava un kite e l’uso delle sicurezze

C’e bisogno di far partire l’allievo nella posizione più sicura possibile, iniziando a fargli pilotare il kite da seduto con cavi corti, insegnandogli a muovere il busto percependo le forze dinamiche che si attivano con il movimento della vela. È proprio in questa fase che gli si può accennare i primi rudimenti di dove sta volando il kite facendogli vedere lo spazio di volo occupato dal movimento lavorando da subito su tutte le sicurezze del caso attive e passive.

In questa fase è fondamentale spiegare all’allievo il rapporto che c’è tra l’aquilone, la barra, il trapezio e il peso del suo corpo. Sai che chi partecipa ai nostri Schoolmaster o Personal non ha idea di cosa voglia dire? Eppure è da li che parte tutto. Lo dimostriamo in ogni nostro corso di kitesurf. L’allievo viene a scoprire cose mai sentite e si rende subito conto di poter finalmente raggiungere obiettivi oramai insperati in soli 7 giorni, cancellando anni di frustrazioni e convinzioni sorrette dal nulla.

Corso di kitesurf difficile ammettere la verità

Questo è quello che può succederti dopo un corso di kitesurf non corretto. Essere in balia degli eventi e non saper cosa fare

Fino a che l’allievo non gestisce l’aquilone e le sicurezze da terra non deve alzarsi. In questo sport e nella vita esistono dei passaggi obbligatori che non devono essere incompleti e slegati tra di loro, perché altrimenti tutto diventerà complicato, non consapevole e terribilmente pericoloso senza una crescita futura. Se l’aquilone ti cade da seduto, da in piedi, mentre camini, in body drag mi spieghi come puoi pensare di riuscire a partire con una tavola sotto i piedi se non per una botta di fortuna?

Mi spieghi come te la cavi se finito un corso di kitesurf ti trovi a 200 metri da riva con il kite nell’acqua? Immagina…. “in difficoltà, stanco, impaurito dal tiro del kite e incapace di gestire una veloce e sicura ripartenza”. Te lo posso dire io senza campare scuse. Ho hai la fortuna che in un modo o in un altro il kite riparta, o speri nell’intervento improbabile di un’anima buona e sopratutto capace a darti una mano o……………..verrai trascinato dove il vento decide rimanendo in balia degli eventi. Ora prova a dirmi che non è vero e che raramente succede. Ricordati che se pensi che esiste anche la soluzione di sganciarsi non hai assolutamente le idee chiare al riguardo.

Questa è la conseguenza naturale di un corso di kitesurf sbagliato. Assicurati d’imparare questo sport passando solo dalla tua consapevole autonomia, la quale è vincolata alla tua sicurezza.

Qualsiasi sport che tu voglia fare a questo mondo deve partire con l’insegnarti ad essere sicuro ed indipendente nella sua pratica, perché ricordati che se la tua crescita è ferma da anni il motivo è anche questo. Leggi anche: “Fare kitesurf preparazione al divertimento”

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su