BLOG

Il surfino o surfboard nel kitesurf – Tutto quello che c’è da sapere – Seconda parte

Il surfino kitesurf.
il surfino kitesurf
I segreti di un buon surfino.

Il Surfino e i suoi segreti nascosti

Il surfino, oggi concluderemo questo interessante articolo sui segreti del surfino con la seconda parte. Prenderemo in esame il sotto della tavola ovvero quella parte che rimane più a contatto con l’acqua “CARENA o BOTTON“  È importante sapere che esistono vari tipi di carene con specifiche dinamiche diverse tra loro.

CARENA PIATTA: sono quelle più versatili e più semplici.

il surfino kitesurf
Il surfino carena molto versatile.

Si adattano un po’ a tutte le onde anche quelle più piccole senza dare grossi problemi alla manovrabilità e non richiedono rider super esperti, insomma è la carena più adatta ai nostri mari. CARENA A “V” questa caratteristica facilita il passaggio da un bordo all’altro della tavola aumentando la manovrabilità anche e specialmente su surfini più larghi, facendo però perdere un po’ di velocità alla tavola stessa.

Il surfino kitesurf
Il surfino buona manovrabilità

CONCAVE o BICONCAVE: questa caratteristica è decisamente più adatta a rider molto più esperti perché le tavole biconcave hanno bisogno di lavorare su buone velocità per poter dare i migliori risultati.

Il surfino kitesurf
Il surfino tavole più tecniche.
Il surfino kitesurf
Il surfino maggiori accelerazioni

Questo tipo di surfino regala una maggiore accelerazione specialmente in uscita. Però ha bisogno di un rider più esperto perché se non sei capace a tenere il profilo della tavola  più alto sull’acqua la stessa tenderà a faticare nella ripartenza aumentando l’attrito e di conseguenza frenando notevolmente. Nel concavo si possono trovare dei canali d’acqua per aumentare al massimo la tenuta della tavola nel surfare onde impegnative ma sicuramente adatta a rider esperti.

Il surfino” NOSE”: altro non è che la punta e la sua forma

Il surfino kitesurf
Il surfino “Nose”punta della tavola.

Questa parte della tavola è la meno a contatto con l’acqua e va di pari passo con il rocker. Tavole con un rocker più accentuato avranno una prua (punta) più filante, favorendo un passaggio più tranquillo nelle schiume e in uscita dalle manovre, aumentando la maneggevolezza della tavola a scapito però della stabilità. Chiaramente tavole con dei rocker meno accentuati avranno prue (punte) più morbide e ampie con effetti esattamente opposti.

IBRIDE: sono quelle tavole che usano ambe due le carene sia piatte che concave. Generalmente queste tavole hanno una carena piatta su quasi tutta la tavola escluso la parte di poppa dove troveremo il concavo proprio in mezzo alle pinne.

TAILS: coda o forma della poppa.

A differenza del nose il tails sta SEMPRE a contatto con l’acqua e quindi è sicuramente una parte molto molto importante della tavola perché influisce sulla manovrabilità e sulla velocità di curvatura. Per farvi capire una poppa più stretta garantisce una maggiore aggressività e un passaggio più rapido tra un bordo e l’altro perdendo si un po’ di portanza ma facilmente recuperabile lascando maggiormente oppure fruttando l’aquilone e l’onda per non perdere troppa velocità.

E se abbiamo poppe più larghe?

La manovrabilità sarà minore ma aumenterà la galleggiabilità che ti aiuterà a perdere poca velocità da bordo a bordo. Ora veniamo a come vengono chiuse/disegnate le poppe delle tavole e le loro caratteristiche. Prenderemo in esame solo le principali quelle più comuni.

SQUARE TAIL: poppa piatta con due spigoli vivi permette un uscita del flusso dell’acqua molto pulito per manovre precise.

Il surfino kitesurf
Il surfino stabilità e velocità

La tavola con questa poppa guadagna stabilità e velocità sopratutto su onde ripide potenti di medie dimensioni. DIAMOND TAIL: piu o meno stesso disegno della SQUARE ma con gli spigoli laterali più vicini tra loro che rendono la poppa un po’ più filante e snella.

Il surfino kitesurf
Il surfino grande stabilità e precisione.

Questa tavola garantisce una grande stabilità e precisione specialmente nei bottom. PIN TAIL: poppa arrotondata  senza spigoli la più stretta e quindi la tavola con meno superficie a contatto con l’acqua.

Il surfino la regina delle grandi onde.
Il surfino la regina delle grandi onde.

Di conseguenza grande velocità e buona stabilità, tutte doti fondamentali per surfare grandi onde.

SWALLOW TAIL: coda di rondine/fish.

Il surfino kitesurf
Il surfino caratteristica delle tavole adatte ad affrontare piccole onde e schiumose.

Questo tipo di taglio sulla poppa viene utilizzato sopratutto per quelle tavole con una poppa importante larga. Utilizzando questo disegno si vuole ridurre un po’ la misura della poppa per dare maggiore stabilità alla tavola alle alte velocità specialmente alle tavole Fish cioè quelle tavole adatte ad affrontare onde piccole e schiumose. È chiaro che ci sono molti altri disegni per le poppe delle tavole ma ritengo che queste siano più che sufficienti per darvi un’idea della complessità dell’argomento. Queste sono le principali tavole in commercio e saperle scegliere vi assicuro che determina molto il vostro apprendimento e crescita in questa specialità.

Il surfino kitesurf
Il surfino niente è impossibile se passi da una buona conoscenza tecnica.

Cenni principali sulle pinne.

Veniamo all’argomento pinne, (già trattato in maniera più specifica in un articolo uscito in precedenza). Una pinna più grande spessa e morbida, sarà una pinna più facile, mentre una pinna più piccola e sottile sarà più veloce e manovrabile. Ricordati che al diminuire dello spessore della pinna aumenterà la velocità perché diminuisce l’attrito e la portanza. La flessibilità di una pinna è sinonimo di manovrabilità e leggerezza.

Ma stai attento, perché troppo morbida tenderà a vibrare alle alte velocità creando molta turbolenza e di conseguenza rallentando il surfino. Ultima cosa sulle pinne, una accentuato arretramento della curvatura darà al surfino una maggiore velocità e manovrabilità ma poca tenuta.

Surfino a 3 e 4 pinne.

Tre pinne (truster)  surfino con una maggiore manovrabilità con un ottima tenuta anche nelle manovre più radicali. Questo surfino si può permettere di avere pinne più sottili. Le pinne sono asimmetriche cioè piatte all’interno e maggiormente profilate all’esterno. Questa caratteristica favorisce uno scorrimento dell’acqua sulle due superfici creando una maggior depressione la quale porterà le pinne ad esser attratte verso l’interno dell’onda migliorando la manovrabilità della tavola.

In linea di massima un truster ti darà una maggiore velocità.

4 pinne caratteristiche: maggior bolina perché le pinne mordono di più l’acqua, sono prevalentemente più vicine tra loro e la loro curvatura è più spigolosa. Ideale per onde piccole e schiumose. Spero come sempre di esser stato il più chiaro possibile, questo è un argomento un po’ complicato che ho impiegato anni per farlo mio, capirlo e insegnarlo nei miei unici e esclusivi Personal e Schoolmaster. (Lettura prima parte)

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su