BLOG

Il Freestyle nel kitesurf come iniziare – prima parte

Lezioni tecniche di kitesurf

IL FREESTYLE NEL KITESURF METODI E TECNICHE.

Freestyle nel kitesurf
Freestyle nel kitesurf

Il freestyle nel kitesurf (new school) vuol dire potenza, libertà di movimento, atterraggi aggressivi e forti emozioni e tanti tanti schianti in acqua. Tutto questo dovrebbe già farti capire che non è per tutti. La giovane età, l’elasticità e la potenza muscolare la fanno da padrona insieme ad una buona dose di coraggio. Ma in questo articolo Artofkitesurf.com non vuole parlarti di super campioni o come diventarlo, ma semplicemente come poter iniziare con delle basi solide e sicure. Anche in questa disciplina ci sono piccole e divertenti manovre da imparare alla portata di tutti senza necessariamente possedere chissà quali doti atletiche particolari. Ma andiamo per gradi.

Il freestyle nel kitesurf set e trim

Il freestyle nel kitesurf
Il freestyle nel kitesurf l’aquilone ha bisogno di una giusta regolazione per poter lavorare nel modo migliore.

Prima di tutto partiamo come sempre nel conoscere e sapere come regolare il tuo aquilone per poter avere una futura, buona e sicura crescita. La barra di un kite da freestyle deve lavorare nell’ultimo terzo del depower (quello più vicino a chicken loop). Questo vuol dire che non devi avere troppa pressione al trapezio e sulla barra nei due terzi superiori.

Il freestyle nel kitesurf
Il freestyle nel kitesurf la barra deve trasmettere pressione al trapezio solo nel primo terzo del depower.

Il freestyle nel kitesurf necessita di questo primo aspetto molto importante. Poterti sganciare con il giusto equilibrio di tensione sulle linee unito ad un pop dinamico e potente ti aiuterà a trovare il famoso punto morto del tuo kite indispensabile per chiudere qualsiasi manovra. Per fare questo devi regolare le linee tramite i trim attivi e passivi a tua disposizione sulla barra o sul kite.

Il freestyle nel kitesurf
Saper regolare i tuoi trim, farà la differenza nel freestyle kitesurf.

L’aquilone non deve trasmettere potenza al rider nei primi due terzi del depower.

Per avere un indicazione di massima puoi fare un semplice test. Entra in acqua fino alla vita con vento debole, assicurati di non avere persone sotto vento a te, casco e giubbino indossati e il kite a bordo finestra. Ora prova a sganciarti e con le braccia distese portalo verso mezzogiorno. Se l’aquilone non accenna a re trovolare e ha le back tendenzialmente tese (comunque non lasche) potrebbe essere ben trimmato. Il freestyle nel kitesurf ti pone davanti il problema del leash e della sua collocazione. Per i tuoi primissimi esercizi il leash non deve muoversi dall’essere agganciato sul davanti del trapezio. Ti sconsigliamo vivamente di non attaccarlo posteriormente perché non ti porterebbe nessun vantaggio anzi potresti trovarti in serio pericolo. Solo In seguito quando avrai una adeguata preparazione tecnica potrai spostarlo. Il leash lo devi comunque agganciare sul lato dove pensi di iniziare a girare i tuoi primi pass, per capirci devi posizionarlo dal lato dove terrai la mano sulla barra durante la manovra. Ti invitiamo caldamente a seguire questo prezioso consiglio per la tua sicurezza e crescita.

IL FREESTYLE NEL KITESURF E I TUOI PRIMI ESERCIZI DI SGANCIO.

Prima di pensare di sganciarti una volta che hai trimmato bene il kite prova a muoverlo da un bordo finestra all”altro tenendo sempre la barra in battuta bassa. Se riesci a controllare con facilità il movimento del kite puoi pensare di iniziare a farlo da sganciato. La prima cosa che devi imparare è quello di saperti sganciare e riagganciare con  estrema facilità. Il freestyle nel kitesurf ha bisogno di esercizi dinamici, su cui devi lavorare con consapevolezza per capire ogni aspetto di questa disciplina. Puoi iniziare in acqua bassa portando il kite a bordo finestra. A questo punto con le mani ben salde al centro della barra devi sganciarti tenendo le braccia leggermente flesse con i gomiti in prossimità dei fianchi tenendo il chicken loop vicino al gancio del trapezio pronto per riagganciarlo in caso di necessità. Inizia ad alzare il kite qualche metro, e abbassandolo prova ad agganciarti. Quando fai questa manovra se senti un po’ troppa pressione sulla barra abituati a fare uno o due passi verso l’aquilone cosi potrai capire alcuni aspetti dinamici fondamentali per quando dovrai farlo con la tavola ai piedi.

Questo movimento devi eseguirlo molto bene e con un’ottima padronanza per poter passare allo step successivo. Alza il kite verso lo zenith allungando le braccia e accompagnalo sul bordo finestra opposto riportando i gomiti verso i fianchi. Ricordati che se ti rendi conto di non riuscire a reggere il tiro del kite, devi mollare subito la barra e prendere il chicken loop per riagganciarti, specialmente se questo ti succede con l’aquilone allo zenith. Questo gesto ti servirà per depotenziare tutto il kite e facilitare il tuo riaggancio al trapezio.

FREESTYLE NEL KITESURF PROVE DI NAVIGAZIONE E GESTIONE KITE.

I salti nel kitesurf
Il freestyle nel kitesurf Bolina, traverso, lasco varia queste tre andature capendone la propria dinamica tecnica.

Per poter capire quali sensazioni si provano nel momento in cui inizi a sganciarti devi imparare ad eseguire determinate azioni nella navigazione. Questi primissimi approcci sono molto importanti, sembrano esercizi inutili e banali ma ti assicuriamo che fatti con precisone e tecnica non sono cosi scontati. Quando esegui tutti questi passaggi devi capire o farti spiegare molto bene dove devi concentrare la tua attenzione per essere in grado di percepire ogni sfumatura di quel movimento. Innanzi tutto da agganciato prova ad andare al lasco cercando di togliere più pressione possibile dal trapezio ma tenendo la barra sempre reattiva sul kite. In questa andatura il peso e la postura del tuo corpo deve essere più sul posteriore (senza esagerare) della tavola stendendo la gamba anteriore che avrà il compito di indirizzare e controllare il twintip. Torace, fianco e gamba anteriore pressapoco in linea, tavola piatta. Stai attento a tenere il kite reattivo e dinamico perché il pericolo che ti cada in acqua è molto elevato. Ora dal lasco passa ad un traverso stando sempre attento a curare la posizione sulla tavola. Ricordati che nel praticare il freestyle nel kitesurf la corretta posizione del tuo peso sul twintip è molto importate quindi peso del corpo leggermente sul posteriore ma questa volta proiettato più in avanti con le spalle. Ora prova a controllare la tua velocità diminuendo o aumentando la pressione sulla barra. Abituati a trasmettere e trasformare tramite le tue gambe la potenza del kite su tutta la tavola, in maniera omogenea. Quando arriverai alla bolina, fai attenzione a tutto quello che devi cambiare.

Il freestyle nel kitesurf
Il freestyle nel kitesurf controllo della tua velocità, posizione del corpo.

Per prima cosa la tua posizione sulla tavola deve essere più compatta abbassando un po’ il baricentro del tuo corpo. Gira il fianco torace spalla e sguardo verso il vento e cerca di aumentare la pressione su tutto il profilo del twintip per dargli modo di risalire il vento con maggiore facilità ed efficacia. Cerca sempre di controllare la tua velocità devi esserne sempre padrone assoluto. Una precisazione importante per sfatare un luogo comune molto diffuso ma terribilmente sbagliato. Per bolinare non serve a niente girare la testa e guardare sopra vento se prima non sposti bacino torace e spalla verso quella direzione. Se tutto questo lo fai correttamente concentrandoti su quello che ti trasmette ogni singolo esercizio ti sarà più facile passare alla fase due.

Il prossimo passo non sarà altro che ripetere tutto dall’inizio ma questa volta da sganciato. Ovviamente quando ti sgancerai nelle varie fasi il tratto di navigazione deve essere breve, perché lo scopo è di sganciarti e agganciarti più volte per poter acquisire maggiore sicurezza e dinamicità nel movimento. Scegli condizioni meteo marine favorevoli con acqua prevalentemente piatta e vento moderato. Casco e giubbino indossati e spot poco affollati. Anche per oggi ci fermiamo qui ti diamo appuntamento alla prossima settimana. Nella seconda parte parleremo delle primissime semplici manovre, alla portata di chiunque pratichi questo sport scegliendo la specialità del freestyle nel kitesurf.

Nel frattempo medita sempre su tutto ciò che leggi su artofkitesurf.com il tuo nuovo blog tecnico. Ogni tanto dove nascono dei dubbi cresce la verità. (Lettura seconda parte)

Se vuoi saperne di più approfondendo questo o altro argomento siamo a tua completa disposizione. Ti basterà compilare il modulo qui sotto con i tuoi dati. Puoi iscriverti alla “NEWSLETTER” per poter ricevere ottimi spunti di riflessione e scaricare i preziosi ibook contenenti tutorial tecnici molto dettagliati per aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi, oppure richiedere info sui corsi Personal, Schoolmaster RICONOSCIUTI DAL CONI RISPETTANDO GLI STANDARD NAZIONALI ALTA QUALITÀ (SNAQ 1) o le nostre sempre più richieste Call Coaching, tutto garantito dall’ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTA DAL CONI LIBERTAS E ARTOFKITESURF.COM con una vera assicurazione di crescita a te dedicata. Verrai sicuramente contattato entro poche ore.

Torna su