BLOG

Conoscere il kitesurf e praticarlo c’è molta differenza

Conoscere il kitesurf

Conoscere il kitesurf un legame non molto chiaro

Conoscere il kitesurf
Conoscerlo o praticarlo il kitesurf non è la stessa cosa.

Conoscere il kitesurf è una cosa, praticarlo è un’altra. Purtroppo in questo sport c’è troppa approssimazione perché in un modo o in un altro tutti indistintamente possono insegnarlo. Perché dovresti sapere come, dove e perché il tuo aquilone tira di più o di meno? Oppure per quale motivo dovrei conoscere le sue fondamentali caratteristiche di volo se intanto riesci comunque sempre a navigare? Perché imparare come, dove e quando alzare in sicurezza un ala se puoi fare questo sport anche senza avere una grande conoscenza in quello che fai? E quindi per quale motivo devo capire la giusta tecnica del kitesurf?….Il vero motivo te lo posso dire io.

Per la tua sicurezza, per il tuo divertimento e per raggiungere obbiettivi assolutamente possibili per chiunque pratichi ed ami questo sport.

Il kitesurf non è semplicemente navigare o mettere insieme qualche banale salto, il kitesurf è molto molto altro.

conoscere il kitesurf
Conoscere il kitesurf è molto diverso dal praticarlo e qui ne hai un esempio.

Perché devo sbattermi tanto se posso diventare un istruttore dopo pochi mesi di pratica ridotti chiaramente poi a pochi giorni di corso? Il kitesurf è uno sport molto semplice e banale fino a quando ti accorgi (ammesso che tu abbia l’umiltà di rendertene conto) che praticarlo non vuol dire assolutamente conoscerlo. Conoscere il kitesurf è un’arte e un privilegio.

Conoscere il kitesurf e praticarlo

Cosa necessita per iniziare questo fantastico sport?

Conoscere il kitesurf
Conoscere il kitesurf e praticarlo c’è molta differenza.

Beh..devi amare il mare, il vento, la natura e la libertà d’inseguire quelle emozioni che solo il kitesurf può darti. Chiaramente una buona acquaticità un minimo di forma fisica e un filo di coraggio non gusterebbero. Non è indispensabile che tu conosca a fondo il kitesurf. È sufficiente che ti rivolga a una delle mille scuole presenti sul territorio per poterlo praticare. Sembra strano dire: “per fare kitesurf ti servono solo le nozioni base” e ovviamente imparare le sicurezze. Pensa che basta solo questo per iniziare a praticare il kitesurf, e pensa addirittura che dopo pochi mesi ti potrai sentire cosi bravo ed esperto da poter diventare un istruttore professionista. (non male vero?)

C’è una cosa che però dovresti chiederti, basta veramente solo praticarlo per essere consapevoli, credibili, responsabile ed esperti in questo o altro sport?

La differenza tra praticare e conoscere il kitesurf

Si potrebbe racchiudere in pochissime righe questa importante e vitale differenza.

Quello che pratica parla, quello che conosce fa. Praticare senza sapere è inutile e pericoloso.

Quanti anni è che fai kitesurf?…. 3,4,5 ecc…e non ti sei mai chiesto come mai non riesci a fare semplicissime ed elementari manovre? Back roll, front roll, loop, vari grab ovviamente da eseguire ad una adeguata altezza di 3/4 metri, oppure navigare senza problemi in toeside, strambare ecc…

Sappi che stiamo parlando di un livello molto “Elementare”. È come andare a sciare da alcuni anni e non saper ancora condurre gli sci con sicurezza e style credendo e pensando di essere cosi capaci da poterlo anche insegnare.

Conoscere il kitesurf il pericolo di praticarlo

Tu pratichi il kitesurf e forse non sai che è uno tra gli sport con più variabile tecniche che esistano. Perché parliamo di pericolo? Semplice. Conoscere il kitesurf in sicurezza vuole anche e sopratutto farsi certe domande.

Conoscere il kitesurf
L’incredibile imbarazzo di questo sport di chi lo pratica e non lo conosce.

Quando alzi il kite in quanti istanti ti sistemi nella posizione più giusta e sicura per te e gli altri? Quando lo alzi dalla spiaggia hai sempre il tuo kite sotto controllo qualsiasi cosa succeda? Ti assicuri sempre prima e dopo come sono messe le linee? Sai che le front potrebbero essere la causa di un mal funzionamento della tua sicura. (chicken loop) Il Chicken loop quante volte l’hai azionato negli ultimi mesi o anni per vedere se funziona? Sei consapevole nel momento in cui alzi il tuo kite che andrai a far volare un aquilone in una finestra di vento che varierà in base a diversi fattori? Sei padrone assoluto di tutto questo?

Quando ti cade il kite in qualsiasi condizione di vento e mare sai sempre ritirarlo su con il giusto tempismo e sicurezza? Conosci le cause dei tuoi insuccessi quando navighi, salti strambi ecc..?

Conoscere il kitesurf
Conoscere il kitesurf vuol dire anche e sopratutto questo perché se non provi con consapevolezza non potrai mai capire e quindi conoscere.

Riconosci l’attimo in cui devi saper usare con anticipo la tua sicura più idonea nel momento del bisogno? E quando l’hai azionata sai cosa succede e cosa potrebbe non succedere? Sai far volare in maniera corretta il tuo Kite? e capire il suo migliore assetto? Sai tecnicamente gestire la dinamicità del tuo corpo mentre pratichi il kitesurf? Prima di fare il salvatore degli altri, sai sempre salvare te stesso?

Potremmo andare avanti per pagine e pagine ma fermiamoci qui. Eppure nonostante tutto questo si può praticare il kitesurf, che è molto molto diverso da conoscere il kitesurf. Tu sei sicuramente un bravo kiter e avrai capito che sarebbe molto utile avere una buona e consapevole coscienza tecnica di questo sport. Se poi sei anche un istruttore beh!…. che dire, tutto questo per te sarà sicuramente una banalità che potresti insegnare o dimostrare a chiunque.

Conoscere il kitesurf

È molto semplice, di certo non può bastare solo praticarlo.

Se migliorarti ti sembra difficile è perché non sai quanto è necessario conoscere.

Conoscere il kitesurf
Lui Paolo ha conosciuto la grande differenza tra “Conoscere il kitesurf e praticarlo”

Conoscere il kitesurf vuol dire divertirsi sempre in ogni condizione di mare e vento in piena sicurezza mentale e fisica. Essere sempre sicuri di ciò che si fa e avere una soluzione per ogni possibile imprevisto. Vuol dire dedicarsi alla propria crescita tecnica e per poterlo fare c’è bisogno di partire da una grande banalità che poi tanto banale non è.

Massima serenità nel decollo del kite dall’acqua in ogni condizione perché questo evento ti succederà una, dieci, cento, mille volte ed è proprio da questa banale cosa che passa la tua crescita. L’unico pensiero che devi avere è imparare e non certo quello di sopravvivere, perché se è cosi devi fermarti e capire che hai bisogno di fare un passo indietro per poi poterne fare 100 in avanti.

Devi porti degli obbiettivi rivolgendoti solo a chi ti dimostra di poterteli far raggiungere. Non si può far kitesurf da anni e pensare che per bolinare meglio si debba girare la testa o per saltare sia sufficiente invertire il kite. Conoscere il kitesurf, vuol dire mettersi in gioco sempre. Conoscere e praticare, hanno bisogno l’uno dell’altro e tu non puoi farne a meno perché se sei fermo da anni allo stesso punto la soluzione non è certamente parlare o sparlare di tutto e chiunque. Perché ricordati una cosa..

La storia della volpe e l’uva è quella che esattamente succede nel mondo del kitesurf ai rider…non so fare?…”ma si intanto non mi interessa”.

Non fare la parte della volpe è un peccato.

Torna su